[email protected]

0572 386778

News

GUIDO MEINI CI METTE LA FACCIA .

Il nostro ds spiega come verrà gestito il turn over tra Sollazzo, Rasio e Marengo

 

Adam Sollazzo ha scelto il modo migliore per presentarsi ai suoi nuovi tifosi: 25 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Una prestazione di altissimo livello che ha già fatto luccicare gli occhi, giocando in più ruoli e mostrando versatilità e generosità. 

Ma per far giocare lui, la società è dovuta ricorrere al turn over di lusso, per la famosa regola che non si possono schierare più di due giocatori non formati. Stavolta è rimasto fuori capitan Marengo, e alla fine della partita con Prato il direttore sportivo rossoblù Guido Meini ha messo la sua faccia per spiegare a tutti cosa è successo e come verrà gestita la situazione. "La nostra intenzione era di aiutare la squadra visto il roster corto - spiega - ma abbiamo pestato la famosa cacca. Eravamo tutti convinti che Marengo fosse un giocatore formato dato che gioca in Italia da 8 anni, e invece non è così. Conta la formazione italiana e non la nazionalità. Questa anomalia sarà certamente risolvibile, ma non certamente in corsa, e ringrazio la Federazione di aver preso in esame la nostra richiesta, dando l'unica risposta che potevano dare. Gestiremo la situazione facendo di necessità virtù, alternando uno tra Adam e Nando, anche perchè al momento Rasio è l'unico centro che abbiamo". E, per inciso, la società termale sta proseguendo la caccia a quello che sarebbe il sostituto dell'infortunato Konate e che quindi agirebbe da complemento del centro italoargentino. Il mea culpa di Meini prosegue con grande umiltà: "Ho detto alla squadra che pagano lo scotto di avere un direttore sportivo al primo anno, e che quindi può capitare un errore simile. Voglio ringraziare sia la squadra che lo stesso Nando, che è un amico, un mio ex compagno di squadra e che resterà il nostro capitano, tutti hanno capito la situazione e remano insieme a noi per l'obiettivo più grande che è quello di vincere il campionato". E l'impatto di Sollazzo è stato quello sperato: "Dopo una settimana molto difficile speravamo in una buona prestazione della squadra e così è stato. Dovevamo tenere botta dal punto di vista psicologico, questa vittoria è l'ennesima dimostrazione della tenuta mentale e dell'unione di questa squadra. Abbiamo affrontato il bene e il male, questa settimana c'è stato il male, dovremo essere bravi e restare sul pezzo fino alla fine".

2022-04-04 12:46:07

Altre News.

  • GEMA, DA MARTEDI INIZIA L'OPERAZIONE FINALE

    La Gema da martedi tornerà ad allenarsi al Palaterme dopo i due giorni di riposo concessi da coach...
  • ECCO IL CALENDARIO UFFICIALE DELLE FINALI

    E' iniziato il countdown verso le finali del campionato di C Gold, l'appuntamento più atteso, che...
  • GEMA IN FINALE!! A PRATO VITTORIA A TAVOLINO

    La tanto attesa finale per la promozione in B con gli Herons è realtà. Il Giudice Sportivo ci ha...
  • GEMA, PRIMO MATCH POINT PER LA FINALE

    E' la prima chance per approdare in finale, quella che può giocarsi la Gema Montecatini:...
  • GEMA-PRATO, LE PAGELLE DI GARAUNO

    MOLTENI 6 - Entra in partita piano piano, piazza un paio di triple ma entra un po' in confusione...
  • UNA GEMA CONCRETA VINCE GARAUNO (76-60)

    Gara1 di semifinale al Palaterme dura un quarto: il tempo per Gema di prendere le contromisure...
  • GARAUNO CONTRO PRATO DOMENICA 15 MAGGIO ALLE 19,15

    Alla fine di una settimana molto insolita per la questione degli orari al Palaterme, è...
  • DOMENICA VIA ALLE SEMIFINALI

    Domenica 15 maggio inizieranno le semifinali playoff del campionato di C Gold: la nostra avversaria...
  • LE PAGELLE DI GARADUE

    MOLTENI 7 - Sta gradatamente recuperando la forma e si vede: sempre dentro la partita, autore di...
  • IL BEL RAPPORTO TRA PRIMA SQUADRA E MONTECATINITERME BASKET JUNIOR

    La società Montecatiniterme Basketball, nella parte conclusiva di questa appassionante stagione...

LASCIA UN COMMENTO .