[email protected]

0572 386778

News

IL DERBY PREMIA GLI HERONS: 76-84 .

Una Gema ridotta ai minimi termini lotta fino in fondo, ma deve cedere

Una Gema coraggiosa, mai doma, dal cuore grande così, lotta per 40 minuti ma alla fine deve arrendersi agli Herons, che vincono il derby (76-84) e si aggiudicano il primo posto in classifica. I rossoblù si prendono il secondo posto, ma non è certo un fallimento: con tutto quello che è successo finora, c'è solo da applaudire squadra e staff per il lavoro che stanno facendo. Se gli infortuni iniziassero a lasciarci perdere, nei playoff ne vedremo delle belle.

La grande rivincita degli Herons arriva in un derby sicuramente meno bello tecnicamente ma dalla grande carica agonistica, che premia la buona prestazione della squadra di Barsotti, che ha interpretato la gara sfruttando gli errori dell’andata, mettendo subito la garra richiesta dal coach alla vigilia. E La carica la suona subito capitan Giancarli, che segna da tre e arma i movimenti di Radunic, che ingaggia con Rasio il duello più bello della partita. Il lungo croato conferma di essere un fattore determinante e i suoi 28 punti alla fine si rivelano decisivi, soprattutto i 9 segnati nel cuore del terzo quarto con due triple di fila. Barsotti per limitare Sollazzo spedisce Obiekwe sulle sue tracce, e la mossa sembra funzionare almeno inizialmente. La Gema ha perso ma non esce battuta, applaudita a lungo dal suo pubblico per il grande sforzo prodotto. Senza nulla togliere alla vittoria degli Herons, meritata per come si è sviluppata la gara, la Gema ha pagato senza dubbio le assenze, ritrovandosi senza playmaker: dopo Bruni, anche Molteni è costretto a dare forfait. E se aggiungiamo che anche Neri è in campo ma su una gamba sola, ecco che il quadro è completo. Coach Del Re ha utilizzato cinque giocatori per quasi tutta la gara, alternando solo il giovane Cei con l’acciaccato Neri. Un dazio alla fine troppo grande da pagare per la Gema, che ha comunque lottato fino alla fine con grande coraggio nonostante il punteggio sia stato costantemente a favore degli avversari. Gli Herons hanno toccato più volte il +14 sfruttando le triple di Galli e Dell’Uomo, la Gema ha cercato di ricucire gli strappi con la premiata ditta Rasio-Sollazzo, che pur commettendo molti errori ha tenuto in piedi la squadra per quasi tutti i 40 minuti. E nell’ultimo quarto la gara poteva assumere una dimensione epica, di quelle da raccontare ai nipotini. Una partita che sembrava sotto controllo per gli ospiti, sempre tonici e intensi in difesa, con la Gema che nell’ultimo quarto ha raccolto forze e lucidità per riaprire la gara. Le scorribande di Sollazzo e la durezza di Rasio in area producono un break di 11-4 che ha riaperto il match, con la Gema arrivata fino a -4 (67-71) infiammando la sua parte di Palaterme. Gli Herons sono andati in tilt, sono fioccate le palle perse e qualche tiro forzato, ma la Gema non ne ha approfittato sbagliando qualche tiro aperto e parecchi tiri liberi (54% alla fine). E stasera gli Herons non erano in vena di regali: ci ha pensato Obiekwe con 3 minuti da giocare a sparare la tripla dell’ossigeno, sfiancando definitivamente gli avversari e accendendo la festa dei propri tifosi. Al resto hanno pensato ancora Radunic e Dell’Uomo, autori dei canestri della staffa. Stavolta ad esultare è l’altra parte di Montecatini, non senza qualche animo piuttosto acceso. La strada è quella segnata, i presupposti per una finale tutta termale per assegnare l’unico posto che porta in serie B ci sono tutti. A patto di poterla giocare ad armi pari.

GEMA MONTECATINI – Bruni ne, Molteni ne, Zampa 6, Rinaldi, Lai 3, Cellerini, Rasio 27, Sollazzo 28, Neri 9, Benedetti, Cei F., Ghiarè 3. All.: Del Re.
HERONS MONTECATINI – Paunovic 2, Laffitte, Obiekwe 9, Galli 7, Lupi, Giancarli, Dell’Uomo 11, Lepori ne, Incitti 8, Casini 9, Radunic 28. All.: Barsotti.
ARBITRI – Rinaldi e Piram
PARZIALI: 19-17, 37-44, 55-67.

 

2022-04-11 19:01:21

Altre News.

  • GEMA, DA MARTEDI INIZIA L'OPERAZIONE FINALE

    La Gema da martedi tornerà ad allenarsi al Palaterme dopo i due giorni di riposo concessi da coach...
  • ECCO IL CALENDARIO UFFICIALE DELLE FINALI

    E' iniziato il countdown verso le finali del campionato di C Gold, l'appuntamento più atteso, che...
  • GEMA IN FINALE!! A PRATO VITTORIA A TAVOLINO

    La tanto attesa finale per la promozione in B con gli Herons è realtà. Il Giudice Sportivo ci ha...
  • GEMA, PRIMO MATCH POINT PER LA FINALE

    E' la prima chance per approdare in finale, quella che può giocarsi la Gema Montecatini:...
  • GEMA-PRATO, LE PAGELLE DI GARAUNO

    MOLTENI 6 - Entra in partita piano piano, piazza un paio di triple ma entra un po' in confusione...
  • UNA GEMA CONCRETA VINCE GARAUNO (76-60)

    Gara1 di semifinale al Palaterme dura un quarto: il tempo per Gema di prendere le contromisure...
  • GARAUNO CONTRO PRATO DOMENICA 15 MAGGIO ALLE 19,15

    Alla fine di una settimana molto insolita per la questione degli orari al Palaterme, è...
  • DOMENICA VIA ALLE SEMIFINALI

    Domenica 15 maggio inizieranno le semifinali playoff del campionato di C Gold: la nostra avversaria...
  • LE PAGELLE DI GARADUE

    MOLTENI 7 - Sta gradatamente recuperando la forma e si vede: sempre dentro la partita, autore di...
  • IL BEL RAPPORTO TRA PRIMA SQUADRA E MONTECATINITERME BASKET JUNIOR

    La società Montecatiniterme Basketball, nella parte conclusiva di questa appassionante stagione...

LASCIA UN COMMENTO .