Archivio notizie

COACH CAMPANELLA VEDE IL BICCHIERE MEZZO PIENO

Pubblicato in - 2017-02-20 18:53:00

Amaro ritorno da ex nella "sua" Cecina per coach Federico Campanella, accolto con scroscianti applausi alla lettura delle formazioni e da tante pacche sulle spalle dei suoi ex dirigenti. La sua Fabiani ha perso una partita che poteva benissimo vincere, se non avesse gettato alle ortiche troppi palloni (17 alla fine), soprattutto in un ultimo quarto dove la tensione si tagliava col coltello. Cecina aveva assolutamente bisogno di vincere per togliersi la scimmia sulla spalla, la Fabiani ha provato a spaventarla fino a 2" dalla fine, e le recriminazioni su una coppia arbitrale troppo timorosa (a Mario Gigena è stato concesso di tutto) non mancano. Nel suo commento dopo gara il coach rossoblù non cita gli episodi contestati. "Sono contento della prestazione della squadra - dice - non dobbiamo attaccarci alla recriminazioni perchè gli episodi dubbi fanno parte del gioco. Abbiamo giocato una gara di grande personalità e intensità su un campo difficile, contro una squadra che roster alla mano non merita la posizione che occupa. Dobbiamo essere contenti di quel che abbiamo prodotto e riflettere sugli errori che abbiamo commesso, alcune ingenuità nel finale sono costate care e l'esperienza dei giocatori di Cecina ha avuto la meglio". L'azione decisiva della gara è stata costruita proprio da Gigena e Zaccariello, con Bruni i capoguida esperti della squadra di casa. "Il canestro di Zaccariello - prosegue il coach rossoblù - è stato decisivo, su quel taglio sul lato debole non siamo stati pronti. Ce la siamo giocata fino alla fine, siamo stati umili e compatti e con un po' di lucidità ed un pizzico di fortuna potevamo portare a casa una vittoria preziosissima. Con questi presupposti adesso dobbiamo lavorare duro e preparare al meglio la sfida alla capolista di domenica prossima".

Commenti