Archivio notizie

ROSSOBLU' SOTTOTONO, PIOMBINO SI PRENDE IL QUARTO POSTO (71-57)

Pubblicato in - 2017-12-24 12:29:00

La Solbat si aggiudica lo scontro diretto per il quarto posto e chiude il girone di andata dietro alle grandi del girone, ovvero Omegna, Fiorentina e Milano, superando con grande autorità Montecatini (71-57). Rossoblù battuti ma senza drammi, chiudendo il girone di andata in piena zona playoff con 9 vittorie che è pur sempre un bottino di tutto rispetto. La gara del Palatenda però ha visto i padroni di casa sempre in controllo, soffocando le bocche da fuoco avversarie e costringendo Montecatini ai minimi offensivi stagionali (57 punti), con i rossoblù penalizzati ancora una volta dalla scarsa percentuale ai liberi (20/30). Il primo tempo è nettamente di marca piombinese. I rossoblù fanno una gran fatica in fase offensiva, Galmarini soffre le iniziative di Persico ed è qui che la gara prende una prima deviazione, dato che il lungo livornese è subito incisivo. Sono i suoi canestri uniti alle triple di Bianchi a scavare il primo solco a favore della Solbat (20-11), mentre i termali annaspano, perdendo qualche pallone di troppo e soprattutto venendo meno a tratti alle proprie regole difensive. Il +8 alla prima sirena è il giusto vantaggio per Piombino, che continua a macinare il suo gioco, tenendo alto il ritmo grazie al pronto utilizzo della panchina da parte di coach Andreazza. Entra in partita anche Procacci, che dalla lunga firma il +12 (25-13). Coach Campanella attinge alla tattica e richiama i ragazzi ad una maggior concentrazione, Montecatini reagisce con un parzialino di 12-3 firmato Petrucci e Galmarini, che dal campo non fa male (0/5) ma che carica di falli gli avversari. Il tentativo di Montecatini di rientrare in partita viene respinto da Malbasa, molto attivo nelle due aree, ma è ancora una tripla di Bianchi a riportare i suoi nella doppia cifra di vantaggio (35-25), Iardella e Fontana si presentano a timbrare il cartellino e alla pausa lunga la Solbat ha un vantaggio tutto sommato meritato (41-28), costringendo i rossoblù ad una magra offensiva che sarà la chiave della partita. La ripresa attende la reazione dei rossoblù, che però stenta ad arrivare. I ragazzi di Campanella staccano e riattaccano la spina continuamente, Centanni e Artioli provano a suonare la carica (43-35) ma devono fare i conti con Persico, che torna un fattore determinante con due canestri consecutivi dall’area. Iardella da fuori sigla il +15 (50-35) e sono le iniziative di Artioli ad evitare che la situazione precipiti. Nell’ultimo quarto i rossoblù le provano tutte per tornare a contatto, Piombino resta concentrata e non si fa sorprendere, mantenendo il controllo dell’area, puntando su un Bianchi letale nelle triple (5/8 alla fine) e producendo una ultima frazione ineccepibile dal punto di vista difensivo, ottenendo un successo prestigioso.

Commenti