Archivio notizie

ROSSOBLU', ESPUGNATA SAN GIORGIO CON QUALCHE SOFFERENZA DI TROPPO: 62-65

Pubblicato in - 2017-11-20 17:37:00

Dopo tre sconfitte consecutive Montecatini torna alla vittoria: sul campo della Sangiorgese (62-65), al termine di un match condotto in lungo e in largo e con qualche sofferenza di troppo, i rossoblù hanno ritrovato il successo superando una diretta rivale per la corsa alle posizioni che contano. Ma la sofferenza, specialmente negli ultimi secondi di gara, è stata enorme. secondi che non passavano mai e troppe occasioni concesse ai nostri avversari per riaprire la gara. Trenta minuti giocati molto bene, dieci minuti (i primi 5' e gli ultimi 5') da vedere e rivedere al videotape per capire gli errori. Ciò che conta è aver mosso la classifica, aver ritrovato morale e fiducia e compiuto un altro piccolo passo in classifica.

Coach Campanella parte col quintetto tradizionale, anche se Galmarini non è nelle migliori condizioni fisiche per un problema muscolare. L’approccio alla gara dei termali non è dei migliori e i padroni di casa schizzano sul 13-6 grazie all’ottimo inizio di Antonietti. I rossoblù stentano a entrare in partita, sono approssimativi in alcune occasioni e occorre un time out di Campanella per azzerare testa e gambe. Missione compiuta, perché i rossoblù sembrano rivitalizzati, Artioli e Centanni sparano 5 punti a testa e mettiamo la testa avanti alla fine del primo quarto, praticamente senza perdere più il comando (16-17). Anche la panchina termale risponde presente, Callara dimostra di essere in crescita ed è aggressivo sui due lati del campo, Galli piazza una tripla importante e il secondo quarto fila via senza troppe sofferenze, Artioli firma il +7 (23-30), i padroni di casa non segnano da fuori e il vantaggio all’intervallo è meritato (27-33). Nella ripresa Montecatini continua a macinare gioco, costruendo buone difese, opponendo grande fisicità e attaccando con lucidità. La Sangiorgese perde molti palloni e fatica a costruire buoni attacchi, la difesa termale manda in tilt le tattiche di coach Quilici e al 30’ il tabellone recita un eloquente +11 per i rossoblù, che trovano punti da Callara, dalle triple di Meini e da un Centanni che impegna sempre un paio di difensori avversari. Nell’ultimo quarto ai ragazzi di Campanella non resterebbe che controllare la gara, dato che al 33’ il vantaggio è sempre cospicuo (50-62). Però la luce dei termali si spegne d’improvviso, fioccano le palle perse (22 alla fine) e gli errori dalla lunetta, ormai una costante. La Sangiorgese prende coraggio trascinata da Bianchi, Montecatini non ha più la fluidità del primo tempo e a 1’ dalla fine la rimonta è cosa quasi fatta (62-64, tripla di Bianchi). Ma ai padroni di casa manca la zampata decisiva sebbene gli avversari concedano parecchie occasioni, Montecatini dal canto suo spreca l’impossibile dalla lunetta (Meini 0/2, Artioli 1\2) e non concretizzano neppure un fallo antisportivo a proprio favore a 6” dalla fine. Meini sbaglia la rimessa, la Sangiorgese conquista palla e riesce pure a tirare da tre punti per il pareggio, ma la preghiera di Tassinari non va a segno. Montecatini esulta tirando un grande sospiro di sollievo, nonostante un finale troppo sofferto per come si era sviluppata la gara nei due quarti centrali. 

 SANGIORGESE – Bianchi 14, Falconi 15, Lenti 6, Antonietti 13, Toso, Tassinari 10, Battilana 2, Rossi 2, Bernardi, Charles ne, Scali ne, Dushi ne. All.: Quilici.
MONTECATINI – Meini 6, Centanni 13, Petrucci 5, Artioli 16, Galmarini 5, Callara 9, Bolis 5, Galli 6, Soriani, D’Andrea ne, Pellegrini ne. All.: Campanella.
ARBITRI – Giusto e Secchieri.
PARZIALI: 16-17, 27-33, 45-56.

 

Commenti