Archivio notizie

A MILANO PER PROVARE A OSARE

Pubblicato in - 2017-10-31 19:10:00

Primo turno infrasettimanale della stagione e trasferta dal grande coefficiente di difficoltà per i rossoblù di coach Campanella, attesi mercoledi (ore 18) dalla Super Flavor Milano, una delle squadre accreditate alla vigilia per stare ai vertici della classifica. Si gioca per la sesta giornata del campionato di serie B, e si affrontano due squadre reduci da momenti positivi: Milano è in striscia da quattro partite, noi da tre, tant’è che entrambe occupiamo il secondo posto in classifica (assieme alla Fiorentina) e dietro all'imbattuta Paffoni Omegna. Possiamo tranquillamente considerare questa partita un piccolo piccolo esame di maturità, per vedere se possiamo provare a osare o se squadre di questa qualità sono ancora una spanna superiori; ci attende un match interessante per fare una prima serena valutazione sulle nostre reali ambizioni, considerando che finora in trasferta abbiamo perso a Pavia e vinto a Empoli. E il match del Palaiseo di Milano si preannuncia caldissimo: l'Urania è un complesso quadrato, formato da giocatori esperti e navigati. L'attenzione della truppa di coach Campanella sarà certamente rivolta verso Stefano Laudoni, ala di grande esplosività che viaggia a 21 punti di media, secondo miglior marcatore del girone. Ma tutto il quintetto della Super Flavor è di ottimo livello, a partire dal playmaker Santolamazza, esperto metronomo della squadra e ottimo rimbalzista (quarto assoluto con 7,8 di media), dalla guardia Negri, mortifero da due e soprattutto da tre punti, e dai lunghi Eliantonio e Albique, con soprattutto il primo che può creare grattacapi con la tecnica e la solidità di cui dispone. Dalla panchina esce un giocatore come Ferrarese che sarebbe in quintetto in tutte le altre squadre del girone. E nelle file milanesi mancheranno due giocatori fondamentali come Micevic e Paleari, infortunati. I rossoblù possono provare ad approfittare delle rotazioni ridotte a cui saranno costretti i padroni di casa, provando comunque a giocare un match lucido, intenso, in cui ridurre al minimo i black out offensivi e difensivi. Anche Riccardo Callara salirà con i compagni in Lombardia. L'infortunio muscolare che lo tiene ai box da tre partite sembra un ricordo, non sarà certamente al 100% ma coach Campanella potrebbe concedergli qualche minuto per allungare le rotazioni. La squadra sarà seguita a Milano da un gruppo di Old Lions, pronti a non far mancare l'incitamento ai ragazzi.

Commenti