News

QUALE FUTURO PER IL CAMPIONATO ? .

E' trascorsa una settimana da quando la Fip ha sancito la sospensione di tutti i campionati. Una lunga settimana, con giorni che non passano mai. Sono giorni incredibilmente difficili per tutti coloro che vivono il basket nel quotidiano. Lo stop decretato dalla Fip per l'emergenza coronavirus apre scenari difficilmente decifrabili, ed ovviamente legati allo sviluppo della malattia e alla sua diffusione sul territorio nazionale. Nulla di più difficile da prevedere, soprattutto nel breve termine. La sospensione dei campionati terminerebbe (in teoria) il 3 aprile prossimo, ma molto prima (intorno al 26-27 marzo, quindi la prossima settimana) Lega e Fip si incontreranno per valutare il da farsi.

Mentre le istituzioni dichiarano a più voci e da più parti di voler ripartire, modificando formule e calendari e terminando la stagione nel modo più corretto e coerente possibile, inizia lentamente a sollevarsi la protesta delle società che vorrebbero finirla qui. Soprattutto delle società piemontesi, venete e lombarde che stanno vivendo da settimane una situazione di piena emergenza e che ritengono, probabilmente a ragione, praticamente impossibile una ripresa dell'attività. Poi ci sono società come Roseto (serie A2) che ha inviato nei giorni scorsi una mail a tutte le società proponendo la sospensione definitiva, proponendo soluzioni alternative per riprendere l'attività e chiedendo l'adesione delle altre società di serie B e di serie A2. Torrenova ha dato la sua adesione, e altre società sembrerebbero intenzionate a seguirne la strada. Ovviamente ognuno ha le sue ragioni da portare avanti;, soprattutto le squadre che stanno vivendo sulla propria pelle questa emergenza; e non è escluso che ci sia anche chi, trovandosi in difficoltà economiche, potrebbe approfittare di questa situazione per risparmiare diversi soldi e ottenere ugualmente il risultato sportivo. 

Per quanto riguarda noi, attendiamo gli sviluppi della situazione. I nostri ragazzi sono rimasti tutti a Montecatini e stanno seguendo un programma di mantenimento fisico e atletico sviluppato dal professor Ercolini. Niente allenamenti con la palla, il Palaterme è chiuso almeno fino al 3 aprile ed è impossibile allenarsi, per qualunque società. In attesa che venga deciso se proseguire o meno, oppure come proseguire e quando, la società ha preferito tenere qui tutti gli atleti, dimostratisi comunque disponibili e pronti a ripartire in qualunque momento.

Cosa succederà adesso è davvero difficile da prevedere. Tutto sta nel vedere come proseguirà la situazione d'emergenza soprattutto al Nord, nelle zone più colpite, e se e come riusciranno a organizzarsi le società più colpite. Noi siamo pronti a tutte le evenienze, consapevoli che la salute viene prima di tutto e che non bisogna fare passi avventati. Con la speranza che la palla torni a rimbalzare il prima possibile.

Pubblicata in Ipse dixit il 2020-03-16 18:10:00

Altre news in Ipse dixit.

  • GRAZIE RAGAZZI !!

    Adesso è veramente giunto il momento dei saluti. La fine della stagione decretata con largo...
  • QUALE FUTURO PER IL CAMPIONATO ?

    E' trascorsa una settimana da quando la Fip ha sancito la sospensione di tutti i campionati....
  • MA E' DAVVERO UNA IMPRESA IMPOSSIBILE?

    Le cifre solitamente non mentono mai: noi segniamo 65,6 punti per gara, San Miniato 74,2; noi...

LASCIA UN COMMENTO .