Archivio notizie

LE PAGELLE DEL MATCH CON PIOMBINO

Pubblicato in - 2018-04-23 19:40:00

MEINI 6,5 - Partita di difficile interpretazione, se non che nel finale si erge a protagonista con i tiri liberi che di fatto mettono al sicuro la vittoria, al netto degli errori degli ufficiali di campo. Le cifre non sono memorabili (5 punti, 0 assist, 5 perse) ma i punti finali decisamente si.

CENTANNI 7,5 - La difesa avversaria lo teme e lo marca con attenzione, Simone fa chilometri per trovare spazi. Nel primo tempo fatica, nel terzo quarto esplode con 8 punti pesantissimi. Come pesantissima è la magia a 3' dalla fine che "gira" definitivamente il match. Chiude da top scorer con 18 punti, 7/19 e qualche palla persa di troppo.

PETRUCCI 7,5 - La tripla di tabellone dell'ultimo quarto resterà il canestro che vale il quarto posto. Non una partita semplice, anche se alla fine lo scout lo premia (13 punti, 5/8, 7 rimbalzi). Suona la carica nel momento in cui viene a mancare un po' di fiducia.

ARTIOLI 7,5 - Malbasa lo attacca di continuo ma Giorgione resiste, lotta, reagisce, e alla fine emerge con orgoglio e deterninazione. Segna una tripla importante come importanti sono tante altre cose: 7 rimbalzi, 4 falli subiti, 1 assist. 

GALMARINI 7 - Segna solo 5 punti perchè i tentacoli di Persico sono fastidiosi, ma nella sua metà campo non si passa: 14 rimbalzi e 3 stoppate. Partita che alla fine definiremmo solida, perchè di fatto nonostante le difficoltà in attacco, il Galma dalla partita non ci esce mai.

GALLI 6,5 - Sta tornando in condizione, si vede da come aggredisce il match una volta messo in campo. Sta ritrovando sicurezza e il tiro, e per il secondo anno di fila gioca i playoff. A 20 anni, non è cosa da tutti.

BOLIS 6,5 - Entra in campo per mettere la museruola a Fontana e il compito riesce alla perfezione, tant'è che l'ala piombinese di fatto esce dal match. Si sta ritagliando un ruolo (importante) di mastino.

CALLARA 6 - Solo 4' in campo per lui, in un clima agonistico che mai aveva provato prima.

EVOTTI 6 - Non trova il tiro da fuori (0/3), ma in un match dove c'è da difendere si arrota le maniche e non fa passare neanche uno spillo.

COACH CAMPANELLA 8 - Il quarto posto finale, 40 punti: un campionato strepitoso che non può non portare la sua firma. Dopo il primo quarto negativo mette a posto due o tre cose e la squadra cambia volto e ritmo. E ora, affronta i playoff con grande orgoglio e determinazione.

Commenti