Archivio notizie

A LIVORNO UNA VITTORIA D'OBBLIGO

Pubblicato in - 2018-04-14 18:01:00

Una partita difficile da presentare, quella che ci vedrà di scena domenica al PalaMacchia di Livorno contro la Libertas (ore 18, arbitri Sordi e Bavera). Parlare di passeggiata sembrerebbe spontaneo, e invece il basket è uno sport dove non c'è mai nulla di scontato. Non deve sembrare strano quindi se diciamo che i ragazzi di coach Campanella affrontano una delle gare più insidiose possibili, dato che la Libertas è ultima con zero vittorie dopo 28 giornate, già retrocessa in C Gold da diverse settimane e che quindi non ha assolutamente nulla da perdere, mentre noi dobbiamo vincere in tutti i modi per poi giocarci il quarto posto domenica prossima al Palaterme contro Piombino. Le possibilio difficoltà potrebbero nascere dall’approccio alla partita, dalla necessità di concentrarsi al massimo per evitare brutte sorprese, dalla necessità di conquistare i due punti il prima possibile per poi rivolgere la concentrazione al big match di domenica prossima. Montecatini giocherà contro una squadra che ha preso e perso tantissimi giocatori in questa stagione, un tourbillon che ha condizionato non poco il rendimento dei labronici, che hanno iniziato la stagione con una formazione per poi cambiare radicalmente pelle. Tante polemiche, un viavai continuo di giocatori, il risultato è che dopo appena una stagione Livorno torna in C Gold, manifestando comunque propositi di veloce risalita. I giocatori più rappresentativi rimasti a disposizione di coach Pardini, considerando che diversi atleti importanti come Giorgi, Mastrangelo e Giampaoli hanno rescisso il contratto strada facendo, sono senza dubbio Roberto Chiacig e Mattia Soloperto, presenze importanti e di grande esperienza in area. Per il resto, un nucleo di giovani pronti a mettersi in vista e tanta buona volontà. “Noi dobbiamo pensare a noi stessi – sottolinea coach Campanella – pensare a entrare in campo con determinazione e concentrazione per evitare ogni pericolo che partite del genere possono portare. Vogliamo la vittoria e poi pensare alla partita con Piombino e ai playoff, ma non dobbiamo assolutamente sottovalutare la partita con Livorno, massimo rispetto per un avversario che, nonostante la classifica, ha sempre venduto cara la pelle”.

Commenti