News

MA E' DAVVERO UNA IMPRESA IMPOSSIBILE? .

Le cifre solitamente non mentono mai: noi segniamo 65,6 punti per gara, San Miniato 74,2; noi subiamo 76,5 punti per gara (peggio fa solo Oleggio), San Miniato è la seconda miglior difesa con 63,6. Tiriamo i liberi col 62% (la peggiore del girone), San Miniato col 69%; nel tiro da due siamo sul 46%, San Miniato sul 51%. Solo nel tiro da tre punti siamo sullo stesso livello, 30% per entrambe. San Miniato ha perso 3 partite e ne ha vinte, 18, di cui le ultime 7 consecutive; noi ne abbiamo vinte 3 e ne abbiamo perse 17. 

I numeri sarebbero impietosi. E allora? Allora si parte da 0-0, e si prova a mettere in campo tutto quello che abbiamo per ribaltare un pronostico che, numeri alla mano, sembrerebbe blindato. San Miniato è prima in classifica, andrà alle Final Eight per la prima volta nella sua storia, ha grande entusiasmo e gioca con la mente libera, con la leggerezza di chi sta vivendo un sogno. Noi invece abbiamo il peso sulle spalle di una stagione fin qui negativa, abbiamo vagonate di scimmie sulle spalle, ma con le speranze di salvezza ancora intatte, a patto di iniziare a vincere.

Guardando cifre e classifica, sembrerebbe che domani non ci sia partita. Ma la situazione ci impone di provare a rovesciare il pronostico, di giocare una gara di altissimo livello tecnico e tattico, ma soprattutto di gran cuore ed energia, le stesse armi con cui finora l'Etrusca ha fatto a pezzi fior di avversari. Ovviamente deve anche succedere che noi giochiamo la partita perfetta per 40 minuti, loro devono stare un pochino sotto il loro standard. Ma a volte nel basket succede l'imponderabile, gli equilibri si assottigliano per fattori imprevedibili, e il tifo può essere una componente da non trascurare. Come non è da trascurare la voglia di riscatto di chi era in campo il 10 novembre scorso, la serata più brutta della stagione, un -45 che brucia nelle menti e che va in qualche modo rimediato.

E allora proviamo a fare l'Impresa, proviamo a seminare qualche trappola nel cammino della capolista: non si sa mai che venga fuori una di quelle serate da raccontare ai nipotini.

Pubblicata in Ipse dixit il 2020-02-22 17:01:00

Altre news in Ipse dixit.

  • GRAZIE RAGAZZI !!

    Adesso è veramente giunto il momento dei saluti. La fine della stagione decretata con largo...
  • QUALE FUTURO PER IL CAMPIONATO ?

    E' trascorsa una settimana da quando la Fip ha sancito la sospensione di tutti i campionati....
  • MA E' DAVVERO UNA IMPRESA IMPOSSIBILE?

    Le cifre solitamente non mentono mai: noi segniamo 65,6 punti per gara, San Miniato 74,2; noi...
  • LA PARABOLA DI COACH TONFONI, PROFETA IN PATRIA

    Siena, nove febbraio. Alberto Tonfoni era seduto sulla sua panchina con la testa tra le mani,...
  • UNA RIVENDICAZIONE DI NEUTRALITA'

    In vista delle prossime elezioni amministrative, che riguarderanno anche e soprattutto...
  • PRIMO: NON SOTTOVALUTARE SIENA

    Il rischio concreto è quello di abbassare la guardia, dovendo affrontare la squadra che...
  • NIENTE DRAMMI: RIALZARSI E RIPARTIRE, TUTTI INSIEME

    Dopo una prestazione così opaca e che non lascia spazio ad alcuna recriminazione, la...

LASCIA UN COMMENTO .