Archivio notizie

I GIUDIZI DEL MATCH DI TORINO

Pubblicato in - 2018-01-08 19:18:00

SORIANI – chiamato sul parquet per dar fiato a Artioli e Galmarini tiene il campo con attenzione. Utile

GALLI – sta crescendo e si vede. Gestisce la squadra con personalità, non ha paura di tirare ed è immacolato dalla lunetta, 25 minuti di qualità. Faccia tosta

CALLARA – può fare molto di più, soprattutto in difesa. Non in serata al tiro, bene a rimbalzo e qualche palla di troppo buttata via. Rivedibile

BOLIS – intraprendente e reattivo, qualche volta va sopra le righe ma se c’è da buttarsi per raccattare un pallone vagante c’è sempre. Eccessivo nei falli (ma anche 4 subiti), tre assist e due recuperi con intensità e cuore. Generoso  

ARTIOLI – limitato dai falli fin  all’inizio, gioca benissimo a due con Galmarini (4 assist) e tira giù 7 rimbalzi con solidità. Seleziona bene  i pochi tiri effettuati e non arretra mai in difesa. Sicurezza

PETRUCCI – parte subito bene con due triple, poi si dedica ad altro (7 rimbalzi e 4 assist)  salvo tornare prepotentemente nel finale segnando con continuità. Elegante

CENTANNI – si arrabbia dopo i primi due tiri sbagliati ma non esce mai dalla partita. Alla fine ne infila 16 attaccando anche il ferro, il tutto con contorno di 5 rimbalzi e la consueta personalità sul parquet. Pilastro

GALMARINI – a dispetto dei pochi rimbalzi catturati domina nel pitturato. Nel primo quarto indirizza la partita segnando in quantità; 8 falli subiti, 3 recuperi e pure 3 assist, serve altro da un centro? Incubo (per gli avversari)

MEINI – un capitano vero si vede sempre. 16 punti con solo 4 tiri dal campo, quattro viaggi in lunetta con un solo errore e 4 assist al bacio. Ha perso 5 palloni, ma chissenefrega. Sempreverde   

 

COACH CAMPANELLA – piano partita preparata (ed eseguito) quasi alla perfezione, tiene tutto sotto controllo grazie anche allo staff e bilancia tutti i quintetti sul parquet. Vede e provvede  

Commenti