Archivio notizie

OLEGGIO SI CONFERMA BESTIA NERA: 63-68

Pubblicato in - 2017-11-06 18:54:00

La bestia nera Oleggio (3 sconfitte negli ultimi 4 scontri diretti) ci costringe alla prima sconfitta stagionale al Palaterme (68-63), un ko che fa male, considerando che è arrivato contro una diretta concorrente per i playoff. I piemontesi espugnano viale Foscolo con merito, giocando una partita di grande intelligenza e coesione, trascinati dal duo Gallazzi-Hidalgo, quest’ultimo praticamente immarcabile, ai quali si sono aggiunti Spatti e Colombo in diversi momenti della partita. I rossoblù hanno provato l’ennesima rimonta, ma stavolta hanno dovuto cedere il passo puniti soprattutto dai propri errori: tiri liberi (14/24) e palle perse (14) in primis. L’inizio gara è la chiave del match, perché Oleggio mette subito la partita sui suoi ritmi. Gallazzi segna da tre con continuità (3/4 nei primi 10’), Shaquille Hidalgo inizia il suo show fatto di penetrazioni, tiri in controtempo e grande fisicità sui due lati del campo. Montecatini non trova contromisure contro il playmaker di Oleggio, che trova canestri da sotto in transizione e spinge il primo vantaggio esterno (7-12). Montecatini cerca punti da Galmarini ma palloni ne arrivano pochini, Petrucci non trova i consueti spazi ed è allora Centanni a impedire la fuga degli ospiti, e sul finale del secondo quarto arriva in soccorso Meini che segna 8 punti di fila e spedisce le due squadre all’intervallo con Montecatini sopra di un punto (39-38), mentre coach Campanella perde per infortunio D’Andrea e vede le rotazioni limitarsi al lumicino. Nel terzo quarto, chi si aspetta la riscossa rossoblù resta impietrito davanti al veemente approccio ospite: 9-0 di parziale, con Hidalgo ancora scatenato e l’utilissimo Colombo che gli da una mano. Montecatini scivola a -9 (39-48), un time out di Campanella rischiara le idee ai suoi e Centanni e Galmarini ricuciono il gap (45-48). Oleggio non molla, entra in partita anche Spatti e la squadra ospite non si fa mai riprendere, trovando sempre il canestro giusto per tenere lontana Montecatini. E nell’ultimo quarto, mentre il serbatoio rossoblù segna rosso, Oleggio scappa: Gallazzi segna la tripla del +14 (51-65 al 36’), con Montecatini che ci mette più di 5’ per segnare il primo punto, con tanti tiri aperti sbagliati e qualche palla persa. La partita sembra ormai chiusa, Campanella prova l'ultima carta passando alla difesa a zona e spinge l'ultimo sussulto termale. Galli rileva Meini e piazza una importante tripla, che rimette in partita mentalmente sia i compagni sia il pubblico. Il Palaterme spinge i giocatori all’impresa, Centanni da tre punti e ancora Galli riportano i suoi a -4 (63-67) con due minuti da giocare. Oleggio non fa più canestro soffocata dall’energia difensiva dei padroni di casa, che trovano nella zona nuova linfa per la rimonta. Rimonta che si ferma davanti agli sprechi dalla lunetta, i rossoblù sbagliano 4 tiri liberi che a conti fatti risultano decisivi. Alla fine viene da dire occasione sprecata da Montecatini per gli sprechi degli ultimi 2’, ma Oleggio è stata in vantaggio per tutta la partita, ha speso tutti i suoi jolly con i 55 punti del trio Hidalgo-Spatti-Gallazzi, e per i rossoblù dopo tante finte suona stavolta davvero un piccolo campanella d’allarme, anche perché domenica prossima arriva l’imbattuta capolista Omegna.

MONTECATINI – Meini 8, Centanni 21, Petrucci 5, Artioli 8, D’Andrea 2, Galmarini 9, Pellegrini ne, Callara, Soriani ne, Mucci ne, Bolis 2, Galli 8. All.: Campanella.
OLEGGIO – Colombo 6, Hidalgo S. 23, Hidalgo P. 2, Gallazzi 18, Spatti 14, Calzavara 5, Lo Biondo, De Vita, Marotto ne, Corti ne. All.: Passera.
ARBITRI – Cassinadri e Sidoli
PARZIALI: 19-19, 39-38, 50-55.

Commenti