Archivio notizie

CRONACA DI UNA SERATA STORICA

Pubblicato in - 2017-04-23 19:12:00

Finalmente possiamo dire la parola magica: playoff. La parola che ci ha accompagnato per 29 partite, e che proprio all'ultima fatica voleva tenerci lontano dalle 8 poltrone. Un risultato meritato da tutti per il lavoro di questi mesi, l'applicazione, l'abnegazione e i sacrifici, ma per arrivare a questo risultato abbiamo vissuto una serata a dir poco emozionante.

Dapprima, la partita contro Empoli, finita male (78-65) con i ragazzi di coach Campanella che sono crollati nell'ultimo quarto, un cedimento fisico e nervoso dettato da varie componenti. La prima di tutte, il grave infortunio subito da Matteo Caroli dopo 6 minuti, un problema al ginocchio che ha condizionato anche i compagni; la seconda, il febbrone con cui capitan Meini è sceso in campo e che l'ha costretto ad alzare bandiera bianca, annebbiato nel fisico e nelle idee. La terza, la buona prestazione dei nostri avversari, bravi a sfruttare i nostri blackout e che hanno consolidato il settimo posto finale. Terminato il match del Palalazzeri, l'attenzione è passata alle partite di Bottegone e Piombino, le due possibilità che ci erano rimaste. Per rendere il tutto ancora più massacrante sono arrivati i supplementari su entrambi i campi, venti minuti di sofferenza resi lunghissimi dall'attesa. La vittoria di Piombino (di un punto......) contro Varese ci ha gettato nello sconforto, restava una sola possibilità, e la Valentina's non ha "tradito". L'esplosione di gioia collettiva è stata spontanea e vibrante, perchè sarebbe stata una beffa troppo grande, sicuramente immeritata, arrivare noni dopo essere stati per 29 partite nelle prime otto. L'andamento dell'ultimo mese di campionato non è stato memorabile, ma questo è il risultato di quanto di buono abbiamo fatto per questi mesi, costruendo ogni vittoria pezzo per pezzo.

Arrivare ai playoff è stato un altro passo importante di crescita. Nel primo anno di serie B ci siamo salvati con una rincorsa fantastica e i playoff li abbiamo sfiorati; lo scorso anno abbiamo avuto due possibilità per centrarli, ma siamo stati condannati dalla classifica avulsa; quest'anno la classifica avulsa ci ha restituito il maltolto, premiando la nostra migliore differenza canestri con Piombino.

Adesso la nostra attenzione si rivolge verso la corazzata Orzinuovi, prima classificata del girone B, un autentico squadrone che segnerà domenica prossima il nostro debutto al gran ballo dei playoff. Ma noi ci andremo col sorriso sulle labbra e il vestito a festa, entrando dalla porta principale. Che la musica inizi a suonare.

Commenti