News

PRIMO: NON SOTTOVALUTARE SIENA .

Il rischio concreto è quello di abbassare la guardia, dovendo affrontare la squadra che è arrivata penultima in campionato con solo 4 vittorie su 30 partite. Invece, l'ultimo quarto della partita giocata a Siena ci deve entrare bene nella testa, perchè in quella occasione la Virtus ha dimostrato di essere una squadra che non molla mai e di avere delle frecce al proprio arco. E la freccia più importante è quella mentale: chi ha da perdere in questa serie playout è la squadra rossoblù, che ha come obiettivo primario la permanenza nella categoria e che si è giocata la salvezza fino alla penultima giornata. Siena invece è come se stesse preparando i playout da tre mesi, ha recuperato tutti gli infortunati ed ha giocatori come Olleia, Imbrò, Nepi e Bianchi che, se in serata, possono essere pericolosi. Sarà soprattutto la difesa l'arma che Montecatini dovrà opporre, con forza, convinzione ed energia. Dovrà mordere le caviglie agli avversari, far capire che non si passa e che ogni passaggio, ogni tiro, ogni blocco, Siena se lo dovrà sudare. 

I playout sono una brutta bestia, basta una serata storta per rovinare una stagione. E per una squadra giovane come la nostra, che vive di emozioni e che si gioca la stagione in cinque partite, l'approccio alla serie diventerà fondamentale. Capitan Meini avrà certamente catechizzato i compagni nel capire i pericoli nascosti e preparare le partite nel modo migliore possibile. Il pubblico del Palaterme farà certamente la sua parte. La fortuna ci metterà lo zampino. Il resto, dovrà farlo il #cuorerossoblu.

Pubblicata in Ipse dixit il 2019-04-26 11:50:00

Altre news in Ipse dixit.

  • LA PARABOLA DI COACH TONFONI, PROFETA IN PATRIA

    Siena, nove febbraio. Alberto Tonfoni era seduto sulla sua panchina con la testa tra le mani,...
  • UNA RIVENDICAZIONE DI NEUTRALITA'

    In vista delle prossime elezioni amministrative, che riguarderanno anche e soprattutto...
  • PRIMO: NON SOTTOVALUTARE SIENA

    Il rischio concreto è quello di abbassare la guardia, dovendo affrontare la squadra che...
  • NIENTE DRAMMI: RIALZARSI E RIPARTIRE, TUTTI INSIEME

    Dopo una prestazione così opaca e che non lascia spazio ad alcuna recriminazione, la...
  • IL DOPO MIGLIORI SI CHIAMA DIFESA

    Il blitz che ci ha permesso di sostituire Migliori con Fernando Marengo ha risolto il problema...
  • CI VUOLE EQUILIBRIO

    Abbiamo chiuso il girone di andata a quota 12 punti, con un bilancio di 6 partite vinte e 9 perse...
  • SI CHIUDE UN GRANDE 2018

    Il 2018 è finito con una sconfitta, ma non per questo va in archivio con un bilancio...
  • LA RABBIA E L'ORGOGLIO

    Non ci piace fare le vittime e mai ci piacerà, ma dopo la partita di ieri a Piombino...

LASCIA UN COMMENTO .