News

A PALERMO UNA DURA LEZIONE PER I ROSSOBLU' (71-50) .

Nella prima trasferta siciliana del campionato arriva la quinta sconfitta stagionale, con I rossoblù ancora a zero punti in classifica. Il Green Basket Palermo vince con merito (71-50) una partita controllata agevolmente, nei confronti di una squadra avversaria che ha completamente sbagliato il primo tempo, dal punto di vista tattico, tecnico e agonistico. Una debacle che ha spalancato le porte alla squadra di Giovanni Bassi. Quintetto base classico per coach Tonfoni, che si affida alle certezze per cercare di uscire dalle sabbie mobili. L’obiettivo dei rossoblù è limitare il gioco perimetrale dei siciliani, ma l’attacco firma uno 0/6 iniziale ed è Mercante a rompere il ghiaccio. Il primo quarto viaggia nel segno delle triple, e dopo 8’ coach Tonfoni ha giá ruotato nove giocatori, buttando nella mischia anche Zanini dopo 3 settimane d’assenza. Ma la serata negativa dei rossoblù si vede dai dettagli, ingigantiti dalla verve dei padroni di casa. Caronna, lungo titolare di Palermo, si fa sentire in area e con Pollone costruisce il primo break interno (23-13), amticamera di un secondo quarto da incubo. I rossoblù perdono qualche pallone di troppo e cercano di compattarsi in difesa, Galli e Stepanovic scrivono il -6 ma è l’ultimo fuoco di paglia di un secondo quarto da 11 punti segnati e il 23% al tiro. Palermo pasteggia, Di Viccaro e Thiam gonfiano il +15 (35-20 al 16’) con un 12-3 che fa da anticamera alla voragine. Le ataviche difficoltà in area dei termali si vedono in difesa, dove Palermo crea sempre qualcosa di pericoloso soprattutto con Caronna, Pollone e Duranti: alla pausa lunga il vantaggio interno è importante e sintomatico del primo tempo assolutamente negativo di Montecatini (47-24), spenta e senza nerbo. Nella ripresa coach Tonfoni chiede ai suoi una reazione d’orgoglio, e Montecatini dopo aver toccato il -25 prova a rianimarsi con un 8-0 ispirato da Divac, Mercante e Meini, mentre Sadi Vita continua a trovarsi in grande difficoltà nel pitturato. Palermo barcolla ma ha un vantaggio troppo grande per rischiare una clamorosa rimonta. Gli sforzi dei termali producono un -11, ma la discontinuitá in attacco e il dominio in area di Palermo mandano i titoli di coda, trasformando l’ultimo quarto in una simbolica passerella.

2019-10-29 18:34:00

Altre News.

  • GIOVANILI: PERCORSO NETTO PER GLI UNDER 15 !!

    Bilancio in chiaroscuro nel weekend agonistico per le nostre giovanili, con due vittorie e 4...
  • ROSSOBLU' SFORTUNATI CEDONO IL PASSO A CAPO D'ORLANDO (68-72)

    Quel maledetto zero alla voce vittorie resta ancora vivo e vegeto. Contro Capo D’Orlando i...
  • ROSSOBLU' IN EMERGENZA CONTRO CAPO D'ORLANDO

    Dopo una settimana di parole, incontri, confronti, buoni intenti e ottimi allenamenti, finalmente...
  • IL CAPITANO SUONA LA CARICA

    Messa alle spalle la trasferta di San Miniato, la squadra rossoblù sta preparando con grande...
  • #NOVIOLENZACONTROLEDONNE: DOMENICA INIZIATIVA LNP SU TUTTI I CAMPI

    La violenza di genere è un grave fenomeno, con numeri sempre più preoccupanti. Con la...
  • GIOVANILI, SOLO DUE VITTORIE NEL WEEKEND

    Non è stato un weekend positivo per le nostre formazioni giovanili. Iniziamo dagli Under 18...
  • IL PRESIDENTE CARDELLI CONFERMA COACH ALBERTO TONFONI

    E' il presidente Giampiero Cardelli in prima persona a mettere un punto decisivo sulle voci e...
  • LA DISFATTA DI SAN MINIATO

    La sconfitta subita domenica a San Miniato entra di diritto nel ristretto (per ora) elenco di...
  • A CACCIA DELLA PRIMA VITTORIA

    L’ottava giornata di campionato ci propone il derby del Palafontevivo contro l’Etrusca...
  • IL PUNTO SUL NOSTRO SETTORE GIOVANILE

    Un weekend in chiaro scuro per le nostre formazioni giovanili. Iniziamo dagli Under 18 Gold,...

LASCIA UN COMMENTO .