News

A PALERMO UNA DURA LEZIONE PER I ROSSOBLU' (71-50) .

Nella prima trasferta siciliana del campionato arriva la quinta sconfitta stagionale, con I rossoblù ancora a zero punti in classifica. Il Green Basket Palermo vince con merito (71-50) una partita controllata agevolmente, nei confronti di una squadra avversaria che ha completamente sbagliato il primo tempo, dal punto di vista tattico, tecnico e agonistico. Una debacle che ha spalancato le porte alla squadra di Giovanni Bassi. Quintetto base classico per coach Tonfoni, che si affida alle certezze per cercare di uscire dalle sabbie mobili. L’obiettivo dei rossoblù è limitare il gioco perimetrale dei siciliani, ma l’attacco firma uno 0/6 iniziale ed è Mercante a rompere il ghiaccio. Il primo quarto viaggia nel segno delle triple, e dopo 8’ coach Tonfoni ha giá ruotato nove giocatori, buttando nella mischia anche Zanini dopo 3 settimane d’assenza. Ma la serata negativa dei rossoblù si vede dai dettagli, ingigantiti dalla verve dei padroni di casa. Caronna, lungo titolare di Palermo, si fa sentire in area e con Pollone costruisce il primo break interno (23-13), amticamera di un secondo quarto da incubo. I rossoblù perdono qualche pallone di troppo e cercano di compattarsi in difesa, Galli e Stepanovic scrivono il -6 ma è l’ultimo fuoco di paglia di un secondo quarto da 11 punti segnati e il 23% al tiro. Palermo pasteggia, Di Viccaro e Thiam gonfiano il +15 (35-20 al 16’) con un 12-3 che fa da anticamera alla voragine. Le ataviche difficoltà in area dei termali si vedono in difesa, dove Palermo crea sempre qualcosa di pericoloso soprattutto con Caronna, Pollone e Duranti: alla pausa lunga il vantaggio interno è importante e sintomatico del primo tempo assolutamente negativo di Montecatini (47-24), spenta e senza nerbo. Nella ripresa coach Tonfoni chiede ai suoi una reazione d’orgoglio, e Montecatini dopo aver toccato il -25 prova a rianimarsi con un 8-0 ispirato da Divac, Mercante e Meini, mentre Sadi Vita continua a trovarsi in grande difficoltà nel pitturato. Palermo barcolla ma ha un vantaggio troppo grande per rischiare una clamorosa rimonta. Gli sforzi dei termali producono un -11, ma la discontinuitá in attacco e il dominio in area di Palermo mandano i titoli di coda, trasformando l’ultimo quarto in una simbolica passerella.

2019-10-29 18:34:00

Altre News.

  • UNA PICCOLA SPERANZA DI RIPARTENZA

    Il 2021 inizia con una notizia che fa ben sperare, una timida luce che si affaccia sul fronte...
  • LA RIPRESA SI AVVICINA ?

    Siamo arrivati alle porte di dicembre e ci sono piccoli movimenti che fanno sperare nella ripresa...
  • GRANDE SUCCESSO DELLE NOSTRE INIZIATIVE SOCIAL

    La prima settimana delle nuove iniziative social proposte dalla nostra società è...
  • LA ZONA ROSSA BLOCCA GLI ALLENAMENTI

    La recente "introduzione" della Toscana in zona rossa ha di fatto interrotto...
  • LE NUOVE INIZIATIVE SOCIAL IN ATTESA DELLA RIPRESA

    Il basket giocato purtroppo è fermo, ma l’attività comunicativa della nostra...
  • BASKET IN LOCKDOWN, SI RIPARTE IL 10 GENNAIO

    Niente basket fino al 2021. La Fip regionale ha freddato tutti gli entusiasmi comunicando in...
  • LA FIP SOSPENDE I CAMPIONATI FINO AL 29 NOVEMBRE

    Non è un lockdown cestistico, ma poco ci manca. Il Consiglio Federale della Fip,...
  • IL CAMPIONATO NON INIZIA, RINVIATA LA PRIMA GIORNATA

    La doccia fredda, peraltro prevedibile vista la situazione precaria a livello nazionale, è...
  • ECCO IL CALENDARIO: ESORDIO SABATO 24 A MONTALE

    Scongiurata la sospensione dell'attività dopo le voci che si erano rincorse nella...
  • CONTRO PRATO SEGNALI DI CRESCITA

    La terza amichevole stagionale ci ha visto affrontare sabato al Palaterme i Dragons Prato,...

LASCIA UN COMMENTO .