Archivio notizie

FABIANI SENZA SCAMPO A VERBANIA: 68-58

Pubblicato in - 2016-11-13 00:00:00

In riva al lago Maggiore arriva la terza sconfitta consecutiva della Fabiani, che cede il passo alla Paffoni Omegna (68-58) in un match deciso da piccoli episodi nell’ultimo quarto, scheggie impazzite raccolte dai padroni di casa più intensi e decisi nei momenti chiave. Nella Paffoni manca Simoncelli, mentre coach Campanella deve rinunciare al lungodegente Caroli. Il piano partita della Fabiani prevede di mettere sassolini nell’ingranaggio della Paffoni, che presenta un tonnellaggio nettamente superiore, con una difesa attenta sugli esterni e pronta a chiudersi sulle penetrazioni. Nel primo tempo l’ordine viene eseguito alla perfezione, alternando continuamente le difese Montecatini costringe gli avversari a parecchie forzature e sono le triple di Gasparin e i canestri da sotto di Corral a tenere Omegna in scia. La Fabiani in attacco si poggia sulle invenzioni di Circosta e le triple di Rizzitiello, tira col 60% da tre dopo 20 minuti ma perde troppi palloni (10) per sperare di avere un vantaggio superiore al 35-35 con cui il match va all’intervallo lungo. Nella ripresa i rossoblu continuano a difendere con grande intensità ma in attacco costruiscono poco, spremendo solo 8 punti nel terzo quarto. La fisicità degli avversari porta i termali a soluzioni avventurose e a perdere palloni (saranno 20 alla fine), ma al 30’ la gara è sempre in bilico (48-43). Il break decisivo arriva nell’ultimo quarto, l’energia a rimbalzo di Gurini si fa sentire e i secondi tiri fanno la differenza. I canestri di Gurini e Gasparin, le illuminazioni di Villa e 5 punti consecutivi di Arrigoni trascinano la gara verso la Paffoni, i rossoblù si arrendono al termine di una prestazione comunque più che dignitosa.

Commenti