Archivio notizie

SI RIPARTE DA MEINI, BOLIS E GALLI

Pubblicato in - 2018-07-12 12:15:00

La squadra che nello scorso campionato ha battuto tutti i record avrà nella prossima stagione tre “superstiti”: dopo le conferme di Guido Meini e Alessio Bolis, arriva la conferma ufficiale anche di Francesco Galli. Il giovane regista montecatinese, scuola Pistoia Basket, classe 1998, sarà a disposizione di coach Tonfoni dopo una stagione in cui ha mostrato doti importanti: versatilità, generosità e applicazione. Qualità che hanno convinto la dirigenza rossoblù e lo stesso neo coach a puntare su di lui anche nella prossima stagione. Galli ha giocato lo scorso anno un campionato di buon livello, sulla scia della stagione procedente dove ha debuttato in serie B con la maglia di Bottegone. Una crescita costante, giocando come cambio di Meini ma non solo, che gli ha permesso di chiudere l'annata con 6,2 punti per gara, 15,6 minuti di impiego su 34 gare giocate, il 38% da due, il 39% da tre e 1,2 assist per gara. 

La nascente nuova squadra riparte quindi da tre certezze come Meini, Bolis e Galli, ai quali si è aggiunto nei giorni scorsi Samuele Moretti, un ragazzo che ha qualità importanti da mettere a disposizione, come già mostrato nella scorsa stagione a Lugo. Al mosaico rossoblù mancano due tasselli importanti, l'ala e il pivot da quintetto, oltre ad un robusto lifting della panchina. Nei prossimi giorni il presidente Cardelli conta di chiudere le trattative in corso, dando seguito ad una vera e propria rivoluzione, attuata con l'idea di lanciare giovani di prospettiva: la linea che bene o male stanno seguendo tante società.

Da lunedi la nuova stagione entra nel vivo, con la diramazione dei gironi da parte del Settore Agonistico. In attesa di nuovi annunci. 

Chiudiamo lanciando un sincero "in bocca al lupo” a Lorenzo Galmarini, Simone Centanni, Giorgio Artioli e Marco Petrucci, che hanno deciso di proseguire la carriera altrove: Galmarini a Orzinuovi (retrocessa in B), Centanni ad Ancona (neopromossa in B), Artioli in A2 a Trapani e Petrucci alla Rekico Faenza. 

Commenti