Archivio notizie

FABIANI-CECINA: COACH CAMPANELLA NON CERCA SCUSE

Pubblicato in - 2016-11-07 19:16:00

I presupposti per un'altra domenica da ricordare c'erano tutti. Palaterme gremito anche più di due domeniche fa, anche se non esattamente coinvolgente a livello di tifo; una Fabiani che nonostante una prestazione leggermente sottotono sembrava poter sbrogliare la matassa presentata da un Basket Cecina solido e motivato. Invece sul più bello, a 3' dalla fine del terzo quarto sul +4 per Montecatini, la luce si è spenta. Gradatamente gli ospiti hanno messo le mani sulla partita grazie ai missili di Lasagni, ai giochi a due letali tra Bruni e Spera e ai canestri da fuori di Salvadori. L'ultimo quarto è stato dominato dai tirrenici che hanno costretto la Fabiani alla prima sconfitta casalinga della stagione. Coach Campanella a fine gara era sconsolato:“Sin dall’inizio non abbiamo seguito il piano partita – dice il coach termale – siamo andati subito in difficoltà sulle rotazioni difensive e queste difficoltà si sono acuite nell’ultimo quarto. Purtroppo non siamo riusciti a reagire al loro break, in attacco abbiamo avuto poco ritmo e la difesa, che deve essere la nostra base, non ha certamente inciso sulla partita, come indicano i 86 punti subiti. Non eravamo fenomeni prima e non siamo brocchi adesso, Cecina ha giocato una ottima partita, riempiendo l’area per impedirci di giocare con i lunghi. A tratti non siamo stati lucidi e ci siamo affidati troppo al tiro da tre”. Anche il coach livornese punta il dito sul break dell'ultimo quarto: "Non siamo stati lucidi, non siamo riusciti a riorganizzarci. Avremmo dovuto fare tante cose diversamente, ma era una serata storta. Non accampo nessun tipo di scusa, nonostante sia stata una settimana difficile di allenamenti per gli acciacchi di Rizzitiello e Petrucci e per la mancanza di Caroli. Ora il rientro di Matteo dovrebbe essere vicino e con lui in squadre avremo più rotazioni. Da martedi torneremo a lavorare duramente per preparare la trasferta di Omegna". Per i rossoblù si profila un calendario non semplice, con 4 trasferte nelle prossime 6 partite. Ma dopo una sconfitta così, capitan Meini & compagni vorranno subito riscattarsi.

Commenti